La storia del nostro Gruppo ha inizio il 13 ottobre 2010, quando riceviamo da parte della Zona dei Normanni, dopo aver superato ogni tipo di ostacoli, l’autorizzazione per l’apertura del nostro Gruppo, il Serra San Bruno 2, fortemente voluta dai sei Capi fondatori, dopo che gli stessi avevano svolto un anno di servizio, per mandato della Regione Calabria, nel vicino Gruppo del Soriano Calabro 1.

     
 

Da S.E. Mons. Antonio Ciliberti, allora Arcivescovo emerito della nostra Arcidiocesi metropolitana di Catanzaro-Squillace, viene designato come  Assistente Ecclesiastico don Biagio Cutullè, parroco della parrocchia di Maria SS. Assunta in Cielo di Spinetto, nostra nuova casa spirituale, dove siamo accolti con calore divenendone parte integrante, offrendo il nostro servizio in umiltà e discrezione. Nei locali della casa canonica ubichiamo la nostra sede. L’anno successivo giungerà nelle vesti di viceparroco, e anche nel ruolo di A.E., don Ferdinando Fodaro, il nostro “Baloo”.

Vengono aperte la branca L/C (i Lupetti) e la branca RyS (Rovers, Scolte e Novizi), mentre la Comunità Capi si allarga a dieci adulti in servizio educativo. Scegliamo, con un “referendum” che coinvolge tutti, dai Lupetti ai Capi, rispettando il principio democratico sancito dal Patto Associativo, i colori del fazzolettone, che è viola, bordato ai lati di giallo e di verde.

Il primo anno, difficile per i tanti motivi connessi all’integrazione nel territorio e alla normale necessità temporale di assestamento, è dedicato alla riscoperta dei valori fondanti dello scoutismo, con tante attività propedeutiche, e si conclude con le Vacanze estive di Branco nella vicina Mongiana e con la partecipazione alla Giornata Mondiale della Gioventù a Madrid e, a seguire, gli ultimi 115 km. del Cammino di Santiago, in Spagna, per gli RS.

La nostra speranza è che la storia del Gruppo si  arricchisca sempre di nuove pagine, vissute nello spirito e con stile scout. In questo  senso, ci fanno ben sperare l’apertura della branca E/G (Esploratori  e Guide) e  le attività che ci hanno visto (e che sicuramente ci vedranno ancora…) protagonisti sul territorio.

To be continued…